In evidenza

Telefono Donna 

è nato l'8 marzo 1992, per iniziativa di Stefania Bartoccetti. Tramite l'ascolto telefonico ha offerto il suo aiuto alle donne e alle famiglie in difficoltà, affrontando i più disparati tipi di disagio: dalla crisi esistenziale, a quella domestica, alla depressione alla solitudine, dai problemi di comunicazione all'interno e al di fuori della famiglia, ai problemi di ordine legale o psicologico legati alla separazione o al divorzio, fino ai casi di maltrattamento e di violenza psicologica.


grafico

Oltre 91.000 casi

provenienti da tutta Italia, sono stati risolti grazie all'intervento delle volontarie e delle specialiste dedicate al servizio.

E' un'associazione

di volontariato regolarmente iscritta al registro regionale dedicato, oltre a quello di solidarietà familiare, fa parte del CNDI (Consiglio Nazionale Donne Italiane) ed è affiliata del Conseil International des Femmes (ONU). La sede di ascolto è ubicata all'interno dell'Azienda Ospedaliera Niguarda Ca' Granda di Milano per fornire, oltre ai consueti servizi, una puntuale assistenza specialistica per qualsiasi richiesta sanitaria.
 
Sostieni le attività di Telefono Donna con una donazione:
versa un contributo libero sul c.c. bancario:
IBAN IT25M0623009449000063425432
Cariparma agenzia 27 Milano
 
Le erogazioni liberali effettuate alle Onlus per un importo non superiore a Euro 2065,83  possono essere detratte dalla dichiarazione dei redditi beneficiando di una detrazione di imposta del 19% sull’erogazione effettuata. In alternativa a tale detrazione è prevista la deduzione dal reddito di liberalità nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato e comunque nella misura massima di erogazione pari a Euro 70.000,00.